Intervento in Consiglio Comunale sul bilancio preventivo 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Martedì 04 Aprile 2017 08:57

Anche quest’anno è stato approvato un Bilancio ripetitivo in sordina condito di numeri nei suoi allegati comprensibile solo per gli addetti ai lavori difficile da decifrare dai consiglieri comunali che poi lo dovranno approvare.

Questo è stato l’ultimo bilancio dell’amministrazione uscente e ci aspettavamo almeno un segnale di discontinuità a partire dal bilancio partecipato che nella vicina Amelia è stato messo in atto dalla nuova amministrazione.

Ci aspettavamo almeno una semplice relazione  da mettere sul sito del Comune, da divulgare nei centri civici per spiegare la manovra che vi accingevate a fare,  anche e soprattutto per far comprendere ai cittadini le misure che intendetevate adottare in loro favore (sempre che siano state adottate).

La differenziata al 70%  ma di quello raccolto,c’è stato un incremento esponenziale  delle discariche abusive ormai fuori controllo,i riteniamo che ci sia un sostanzioso conguaglio della TARI per il 2016.

Il Baratto amministrativo è una trovata   che ancora non ha avuto e non avrà alcuna applicazione concreta.

La trasparenza amministrativa?Nessuno diciamo nessuno degli strumenti di partecipazione previsti dallo Statuto sono stati utilizzati anche per provvedimenti importanti avete coinvolto i cittadini sono a decisioni prese tante sono le situazioni.

Questo bilancio non contiene quei correttivi di spesa necessari occorreva una revisione generale della spesa,non si può continuare ad affermare che non si possono ridurre le spese perchè altrimenti si intaccherebbero in maniera importante la qualitàdei servizi.

Una struttura comunale verticistica con Dirigenti e funzionari mantenuti nonostante il Comune ha esternalizzato quasi tutti i servizi a volte con procedure che riteniamo non corrette e per questo abbiamo inoltrato segnalazione all’autorità anticorruzione,basti pensare che le spese erogate per servizo conto terzi superano le spese correnti,la vicenda del Segretario comunale,il Comune ha declassato  il Comune per avere un segretario di seconda fascia e ha mantenuto la dirigenza che spetta ai Comune di classe superiore ed ultima chicca lo stesso Segretario che prima veniva retribuito per 1/3 da Narni e per 2/3 dal Comune di Amelia ora lo stesso essendo stato assegnato al Comune di Massa Martana viene retribuito per 2/3 da Narni e1/3 nell’altro Comune.

Un Comune che impiega la quasi totalità delle spese per mantenersi, irrisorie le spese effettivamente fatte per gli investimenti soprattutto quelle che potevano portare allo sviluppo del territorio, dall’ultimo consuntivo 2015 a fronte di una previsione di circa otto milioni di euro ne sono stati utilizzati appena 1.742.000.

 

La  partecipata ASIT,la cui transazione con il Comune di Narni precedentemente stabilità in 10 anni viene ripianata in 7 anni,con l’aggravio sul bilancio annuale,a questo è da aggiungere l’ulteriore indebitamento accumulato dopo la transazione.

Ulteriore osservazione riguarda le spese relative al nuovo canile non ancora attivato con un mutuo le cui rate dovevano essere pagate  dall’affitto alla Società Genera  del terreno dell’insediamento del fotovoltaico ancora oggi in massima parte mancanti all’appello,a fronte di ciò il Comune paga da decenni ingenti somme per la custodia dei cani in struttura privata.

E veniamo alla nota dolente il piano triennale delle opere pubbliche ovvero il libro dei sogni in quanto delle opere previste ne vengono realizzate in minima parte,vengono elencate opere di notevole entità ma è stato fatto un progetto preliminare e gli stanziamenti sono certi?

Elenco 2017

-Messa in sicurezza del cavalcaferrovia pedonale stazione ferroviaria importo 200.000 euro con mutuo peccato che con la chiusura dell’Elettrocarbonium non serva a nessuno.

-  Lo stanziamento di 155.000 euro per l’intervento di sistemazione idraulica della recente rotatoria realizzata per lo svincolo svincolo della bretella di  S.Liberato mediante l’accensione di un mutuo, evidentemente paghiamo degli errori nella progettazione o e nell’esecuzione dei lavori.

-Cifra considerevole riguarda la messa a norma  della Scuola Pertini di Narni Scalo pari a Euro 850.000 con contributo regionale :Si tratta di un edificio costruito negli anni 60 in economia a tufi  ed insufficente a contenere la popolazione scolastica evidentemente le amministrazioni che si sono succedute non sono state lungimiranti prevedendo la costruzione di una nuova scuola con criteri moderni.

A  proposito della spesa di    120.000 Euro per l’ adeguamento degli Uffici di via del Campanile  con un mutuo ci auguriamo che sia un primo passo per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

La strada dei bastioni è un’opera pubblica indispensabile ai fini della viabilità  di accesso al centro storico spesa  finanziata dal bilancio comunale ci auguriamo che sia avviati al più presto i lavori.

Per l’ennesima volta osserviamo che tra le opere finanziate con fondi privati per circa 5.500.000 e per 804.000 euro con le alienazioni figura il piano attuativo riguardante la piazza del Suffragio.......

ELENCO2018

-Dopo le nostre interrogazioni,segnalazioni alle autorità competenti vediamo inserito nel piano la realizzazione dell’impianto di depurazione di Guadamello.

-Per la costruzione del complesso natatorio è previsto un importo di Euro 2.000.000 da finanziare con fondi privati,a questo proposito vorremo sapere il motivo per cui non è stata accantonata la somma di circa 300.000 per la vendita della vecchia piscina comunale di S.Girolamo.

ELENCO 2019

-Recupero  Ex mattatoio per l’importo di un milione di euro  con fondi privati,il solito libro dei sogni,ci sono responsabilità del Comune che lo ha mandato in rovina.

-Realizzazione nuovo accesso nella frazione di Ponte S.Lorenzo  con contributo regionale pari a 300.000 euro poichè l’attuale accesso è pericoloso ,le amministrazioni che si sono  succedute hanno consentito un notevole incremento edilizio senza preoccuparsi minimamente   della viabilità.

-Una importante opera per la viabilità di Narni Scalo cioè il collegamento rotatoria FINA con via

Capitonese  viene relegata alle calende greche  da finanziare con fondi privati è assurdo.

-Acquisizione e avvio recupero area Ex Spea per realizzazione parco a tema importo 7.700.000 euro dei quali 6.700.000 confondi privati e 1.000.000 con contributo regionale,ennesima bufala.

-Realizzaazione nuova piazza di Vigne importo 1.606.285 prevalentemente con fondi privati,questa opera ricompare da oltre 15 anni è una presa in giro per gli abitanti.

Riguardo lo stato di attuazione delle linee programmatiche di mandato rileviamo che a fronte di circa 56 complessive ne risultano attuate solo 9,avviate 41 e   da attivare 6 ma constatiamo che per la maggior parte sono solo proclami  che dimostrano la scarsa efficienza della macchina amministrativa del Comune.

Narni 23/3/2017                                              Gruppo consiliare TUTTI PER NARNI