Mozione concorsi PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Venerdì 08 Agosto 2014 03:50

Al  Sig. Presidente del Consiglio

Al Sig. Sindaco del   Comune di       N A R NI

 

MOZIONE

OGGETTO:Concorsi preselezione mediante   quiz

Nell’ultimo concorso per l’assunzione di Vigili a tempo determinato riscontrammo che la determinazione N° 91 del 26/7/2012 con la quale era stata nominata la Commissione esaminatrice e la ditta incaricata della formulazione dei quiz,non venne affissa all’albo pretorio come prescrive la legge e quindi non esecutiva per cui in caso di ricorso sicuramente avrebbe determinato l’annullamento dell’intera procedura concorsuale.

Conoscere in particolare la ditta incaricata della formulazione dei quiz avrebbe potuto orientare i candidati sulla formulazione delle domande per concorsi precedenti in altri Comuni formulati dalla stessa ditta.

Noi ci spingiamo oltre in vista del prossimo concorso,chiediamo come avviene per le altre forze di Polizia,che le domande dei quiz vengano pubblicate sul sito del Comune in modo tale da mettere i concorrenti tutti sullo stesso piano,questa è vera trasparenza.

Chiediamo quindi un pronunciamento urgente del Consiglio comunale per integrare il Regolamento dei concorsi come segue:

ORDINE DEL GIORNO

All’art. 10 comma 1 del Regolamento dei concorsi è aggiunta la frase:”Le domande dei test attitudinali verranno pubblicate sul sito del Comune almeno 30 giorni prima dell’espletamento della prova.

Narni 30/7/2014          Gianni Daniele

Consigliere  Comunale TuttiperNarni

 
Mozione trasformazione E45 in autostrada PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Sabato 03 Maggio 2014 04:57

Al Sig.Presidente del Consiglio comunale

Al  Sig. Sindaco     del Comune  di  Narni

MOZIONE  URGENTE

OGGETTO: Trasformazione  E 45 in autostrada

Il CIPE in data 8/11/2013 ha approvato il progetto preliminare della trasformazione in autostrada dell’attuale E45 Orte-Cesena e della sua prosecuzione fino a Mestre, un’opera dal costo aggiornato di 9,844 miliardi di Euro.E’ notizia di alcuni giorni fa di una forte accelerazione del Project-financing per la sua realizzazione , corridoio di viabilità che dovrebbe collegare,attraverso la realizzazione di un opera di grande impatto ambientale, il Lazio con il Veneto attraversando Umbria Toscana ed Emilia Romagna. L’ultima e per quanto ci risulta unica delibera del Comune di Narni a riguardo risale al 14/10/2009 e ha come oggetto:Valutazioni sul progetto preliminare del corridoio di viabilità autostradale dorsale centrale Mestre Orte Civitavecchia tratta E45-E55. Da quanto risulta dalla relazione tecnica redatta dall’Arch. Zitti che si allega, fatta propria dal Consiglio comunale all’unanimità ,  esistono numerosi problemi relativi a gallerie, viadotti preesistenti,  vicinanza di aree vincolate paesisticamente, criticità in prossimità dello svincolo colle s. Pellegrino-cammartana (dove dovrebbe insistere il nuovo ospedale Narni-Amelia) ,assenza di collegamento con il nuovo interporto di Terni, impossibilità di realizzare una corsia di emergenza nel tratto Orte Terni ecc.

Detta delibera è stata trasmessa alla Regione dell’Umbria nonostante ciò non ci risulta che il progetto abbia subito modifiche altrimenti sarebbe tornato in Consiglio.

Il Consiglio Regionale dell’Umbria a fine Gennaio 2014 ha approvato a larga maggioranza la mozione presentata da Locchi e Smacchi (PD) sulla trasformazione in Autostrada della E45.

Anche se il parere del Comune non è vincolante,ma può rappresentare un strumento di pressione, chiedo come mai per 5 anni non se ne è più parlato nonostante la recente approvazione del progetto da parte del CIPE.

Ho inoltre verificato che numerosi Comuni delle Regioni attraversate hanno recentemente espresso il loro parere contrario alla realizzazione dell’opera.

Per questi motivi chiediamo un pronunciamento urgente del Consiglio comunale.

ORDINE DEL GIORNO

Premesso che in data 14/10/2009 il Consiglio comunale esprimeva forti e motivate perplessità   in relazione al progetto preliminare della trasformazione in autostrada della E45 Orte-Cesena nel tratto attraversante il Comune di Narni;

Che il documento è stato trasmesso alla Regione Umbria per le opportune valutazioni;

Che a quanto  risulta non sono state apportate modifiche al progetto in relazione a problemi elencati nella relazione tecnica allegata alla delibera;

CHIEDE

al Consiglio Comunale di esprimere parere contrario alla realizzazione del progetto.

Narni   2/5/2014        Gianni Daniele

Consigliere comunale Tutti per Narni

 

 
Diritti rivieraschi PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Venerdì 07 Febbraio 2014 00:00

Al Sindaco del comune di Narni

Francesco De Rebotti

Al Presidente del Consiglio Comunale

Daniele Latini

Mozione: rinnovo concessione centrale Acea

I Diritti rivieraschi  sono dei riconoscimenti economici che vengono riversati ai comuni ed in piccola parte alle provincie da parte di aziende che sfruttano i corsi d’acqua per la produzione di energia elettrica.

Prendendo spunto da una richiesta che ci e’ stata fatta dagli abitanti di San-vito e Guadamello giungo a formulare la seguente mozione riguardante il rinnovo del contratto di sfruttamento ,da parte dell’Acea delle acque del fiume Nera  per la produzione di energia elettrica.

Ringraziando  il dirigente Pietro  Flori e la funzionaria Valentina Rosatelli per   la disponibilita’ e la sensibilita’ mostrata all’ argomento ,  vado subito al dunque.

Agli inizi degli anni '50 l'Acea di Roma acquistò dalla Parrocchia S. Maria Annunziata di Guadamello alcuni terreni su cui furono costruite la centrale Guglielmo Marconi e le vicine palazzine dove vengono ospitati gli  uffici e le palazzine per i dipendenti.

I terreni su cui fu scavato il canale di collegamento tra il lago denominato erroneamente di San Liberato (per la vicinanza geografica a questa frazione),che in realta’ si chiama Lago Serena e gran parte dei terreni del lago stesso (quelli riguardanti la riva destra del fiume Nera che corre con l'antico alveo al centro dello stesso) sono stati venduti dal Signor Tardella Carlo di Guadamello.

Si fa notare che tutto il territorio della riva destra del Nera (e parte del lago) fino alla confluenza con il Tevere sotto Orte ricadeva giuridicamente e storicamente e’ sotto l'amministrazione della frazione e della parrocchia di Guadamello - S. Vito di Narni.

 

Dalle informazioni ottenute e’ emerso che la cinquantennale  convenzione tra comune di Narni ed Acea e’ scaduta da vari anni , che le procedure per il  rinnovo sono in fase interlocutoria , che sembra che l’ente delegato a condurre le trattative sia la provincia  ,inoltre c’entra anche la regione.  Da quello che abbiamo capito , esiste una legislazione precisa che regola il pagamento  delle concessioni rivierasche , che tra l’altro nel corso degli ultimi anni si sono notevolmente ridotte   . Il comune di Narni ha di fatto dimezzato gli introiti economici totali ( di tutte le tre centrali ,Acea , EON, Enel , che ricadono nel territorio comunale ) da circa mezzo milione di  euro a circa 230.000 mila attuali.

La nostra richiesta e’  che il comune si attivi al piu’ presto per rinnovare l’accordo con Acea,che il “ canone di concessione” sia adeguato e proporzionale alla ricchezza prodotta dallo sfruttamento energetico da parte dell’ azienda.  Inoltre che ci sia un riconoscimento per il territorio su cui insiste la diga e piu’ precisamente la manutenzione ordinaria del tratto di strada (fatta cementificare nell'inverno 2010 dalla comunità di Guadamello e S. Vito) che va dal fontanile comunale di Guadamello all'Acea stessa ,la strada di Santa Lucida.  Attualmente la manutenzione ricade sulle spalle di pochi volontari locali. Si ricorda alle S.V. che per la comunità in oggetto tale via di comunicazione è di vitale importanza per i collegamenti con l'area della Stazione di Orte e delle vie di comunicazione veloce in loco e il Lazio. Anche altre frazioni limitrofe (vedi Gualdo di Narni e Vigne di Narni) si servono di questo collegamento più breve e veloce con l'area laziale.

E quindi come appare evidente da quanto sopra detto la fruibilità completa del ponte.

Sempre partendo dalla ricchezza economica prodotta in virtu’ dello sfruttamento delle acque e’ opportuno rivalutare criticamente  se i “ canoni rivieraschi” riversati a tuttoggi al comune di Narni anche per le altre 2 dighe (eon ed enel)  sono adeguati e proporzionali.

Se cosi non fosse il comune deve  ,a nostro parere, valutare se  e’ possibile intraprendere azioni rivendicative.

Narni 7/2/2014           Alessandro amici

Capogruppo al Consiglio comunale

TUTTIPERNARNI

 

 

 

 
Dipendenti COSP rischio licenziamento PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Mercoledì 29 Gennaio 2014 00:00

Al Sig. Presidente del Consiglio

Al Sig. Sindaco      del Comune di    NARNI

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

 

OGGETTO: Dipendenti precari del Comune transitati alla COSP-Rischio licenziamento

.

Mi riferisco a Ex Dipendenti del Comune di Narni a tempo determinato anche con 20 anni di servizio,mai stabilizzati e poi impiegati in lavori socialmente utili ai sensi della legge 223/91 n°451 a partire dal Settembre 1997, ed infine nel 2001 trasferiti alla COSP quali addetti ai servizi scolastici.

La suddetta ditta in data 13/12/2013 ha comunicato il licenziamento a far data  31/12/2013 a seguito della prospettiva di cessazione da parte del Ministero dell’Istruzione dei servizi di pulizia degli Istituti scolastici.

Successivamente con nota del 27/12/2013 veniva prorogato il rapporto di lavoro fino al 28/2/2014.

Stante quanto sopra si apre uno scenario inquietante per le citate dipendenti,poiché qualora il Ministero decidesse di assumere in proprio detti servizi,non affidandoli ad altra ditta,resterebbero senza lavoro.

Ora se non c’è responsabilità giuridica del Comune,quella morale si poiché oltre a non aver stabilizzato detti dipendenti a differenza di altri:alcuni inseriti negli organici,altri trasferiti all’ASIT,si chiede di conoscere urgentemente se il Comune intende attivarsi per scongiurare il licenziamento dei suddetti lavoratori.

Narni 15/1/2014                                               Gianni Daniele

Consigliere comunale   TUTTIPERNARNI

 
Viabilità str.Campovallone e str.Morellino PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Sabato 25 Gennaio 2014 00:00

Al Sig. Presidente del Consiglio comunale

Al Sig. Sindaco del Comune  di    NARNI

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

 

OGGETTO:Situazione viabilità Strada Campovallone e strada Morellino

 

E’ dal mese dello scorso Aprile che la strada di Campovallone è interrotta per una frana che ha letteralmente cancellato la carreggiata per un tratto di varie decine di metri.

Risulta che il tratto franato è stato realizzato circa 3 anni or sono in alternativa alla vecchia viabilità per consentire la realizzazione di una struttura edilizia adibita ad Agriturismo.

Ora appare evidente che il nuovo tracciato è stato realizzato senza tener conto della situazione idrogeologica del terreno attraversato.

Inoltre sul tratto franato emerge per un lungo tratto la tubazione in polietilene dell’acqua potabile che serve le famiglie sottostanti.

Stante quanto sopra si chiede:

-Copia di tutta la documentazione inerente la realizzazione di detta variante.

Come intende procedere l’Amministrazione comunale per ripristinare la viabilità e in quali tempi.

 

Sulla strada di Morellino si è aperta una profonda crepa per un tratto di circa 40 metri che ha creato una scalino sulla carreggiata che in alcuni punti raggiunge i 10 cm.

La situazione sta peggiorando in quanto con le abbondanti piogge l’acqua penetra nella crepa erodendo la massicciata sottostante i cui detriti si riversano nel terreno sottostante.Sul posto la crepa è segnalata con un segnale di pericolo generico e un altro di cunetta o dosso.La situazione è estremamente pericolosa  specie di notte e per i veicoli a due ruote per cui in caso di incidente la responsabilità del Comune è fuori discussione.Chiediamo con urgenza una verifica dei tecnici comunali ai fini della agibilità di detta strada.

Narni 25/1/2014                                                    Gianni Daniele

Consigliere comunale  TUTTIPERNARNI

 
« InizioPrec.12345678Succ.Fine »

Pagina 5 di 8