Esercizio associato funzioni Narni-Amelia PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Martedì 08 Gennaio 2013 00:00

Al   Sig.  Presidente del Consiglio comunale

Al   Sig. Sindaco  del Comune di   N A R N I

 

INTERROGAZIONE    A  RISPOSTA   SCRITTA

OGGETTO: Convenzione tra i Comuni di Narni e Amelia per la gestione associata

delle funzioni del Segretario Comunale e dell’Avvocatura.

 

Gli schemi di convenzione relativi ai servizi in oggetto approvati con delibera del Consiglio comunale N° 21 del 1/3/2012 per quanto riguarda la Segreteria all’art 4 recita:

Al Segretario comunale,a compensazione del maggiore lavoro,ai sensi del contratto collettivo nazionale di categoria,spetterà una indennità aggiuntiva mensile pari al 25% dello stipendio in godimento.

Il Comune Capo convenzione provvederà all’erogazione delle intere competenze economiche spettanti al Segretario e al recupero,con cadenza bimestrale,delle spese a carico degli altri due Comuni in convenzione.

La spesa relativa al trattamento economico graviterà su ciascun Comune nella seguente proporzione :1/3 a  Narni ; 2/3 ad Amelia.

Mentre per quanto riguarda l’Avvocatura all’art. 7 recita:

All’Avvocato comunale,a compensazione del maggiore lavoro,dell’aumento delle

responsabilità  e del ruolo interistituzionale,viene riconosciuto un compenso professionale forfetario ai sensi del RD 27/11/1933,n°1578 che verrà in concreto erogato dal Comune di Amelia,in base all’importo che verrà stabilito con successivo atto della Giunta comunale di Amelia,sentito l’Avvocato comunale.

Il Comune di Narni provvederà,mensilmente,all’erogazione delle intere competenze

economiche spettanti all’Avvocato ed al recupero,con cadenza bimestrale delle spese a carico del Comune di Amelia.

Dall’esame delle due convenzioni appare evidente che mentre per quanto riguarda il Segretario viene specificato puntualmente l’impegno economico dei due Comuni,per quanto riguarda l’avvocatura non è  dato sapere in parole povere quanto caccia il Comune di Narni e quanto quello di Amelia.

Si chiede pertanto di conoscere quanto segue:

-Quanto è costato per quanto riguarda le spese per il personale l’esercizio associato delle funzioni di Segretario e dell’avvocatura rispettivamente ai Comuni di Narni e Amelia negli anni 2011 e 2012.

-Quanto è stato recuperato dal Comune di Amelia per i predetti anni relativamente alle prestazioni dell’Avvocatura comunale.

Narni  8/1/2014          Gianni Daniele

Consigliere comunale “TUTTI PER NARNI”

 
Il Flop del S.I.I. PDF Stampa E-mail
Scritto da Resp. Comunicazione   
Lunedì 22 Ottobre 2012 00:00

Al Sig. Presidente del Consiglio comunale  NARNI

Al Sig. Sindaco      di NARNI

MOZIONE

Il "Flop" del Sii :Sono sempre i cittadini a pagare le responsabilita' dei nostri amministratori

La legge Galli che tratta la materia dal 1996 ha due obiettivi fondamentali:

L'industrializzazione del ciclo integrato delle acque ( raccolta, riutilizzo e restituzione)

Liberalizzazione del settore con gestioni efficienti affidate a privati sotto il controllo pubblico (AATO).

I comuni della provincia di Terni individuati come autorita' ATO 2 dalla Regione hanno deciso di affidare la gestione ad una societa' consortile a maggioranza pubblica (51% i comuni 24% Asm 21% soggetto imprenditoriale privato da individuare con gara . Nel 2001 e' stata indetta la gara in venti giorni con un solo partecipante: la Severn Trent.

In gara e' stato posto un Piano d'Ambito da 350 miliardi(investimenti per migliorare la risorsa idrica presa a Scheggino , renderla disponibile a tutti nella stessa misura , rinnovare gli impianti di attingimento e depurazione ).

La Severn Trent ha offerto una tariffa unica ed un piano di aggiornamento per tutta la gestione.

Di questa tariffa come prevede la legge circa la meta' veniva utilizzata per l'ammortamento dell'investimento e la parte restante per il costo della gestione del servizio.

Ad oggi , a piu' di dieci anni di attivita' gli investimenti previsti non sono stati realizzati se non in piccola parte mentre abbiamo continuato a pagare la tariffa piena con aggiornamenti che riteniamo non siano quelli previsti in fase di gara.La quota della tariffa unica che doveva essere destinata agli investimenti e' stata spostata sulla gestione con la conseguenza che paghiamo di piu' il servizio senza che questo sia migliorato , continuiamo a bere l'acqua della conca ternana e tanti , troppi cittadini mancano ancora di un servizio efficiente.

Per contro la SII che doveva essere un modello di efficienza e'diventato una struttura dove il privato ha di fatto autonomia gestionale totale per l'inefficienza della componente pubblica  preoccupata solo di mantenere in piedi l'ennesimo modello di ammortizzatore sociale a propio uso e consumo politico.

In piu' ci sono ben quattro consigli di amministrazione (AATO-SII -ASM -AMAN) con un evidente dispendio di risorse economiche da parte degli utenti , cioe' da noi cittadini, gravando sulla tariffa senza avere alcuna competenza tecnico-gestionale in merito all’incarico ricoperto.

ORDINE DEL GIORNO

A) Via i Consigli d'amministrazione sostituiti da amministratori unici competenti che rispondono dei risultati ottenuti, rimossi se non li ottengono (come nel privato).

B)Obbligare il partner privato a rispettare le condizioni della gara e attuare gli investimenti previsti .

C)In alternativa risolvere il contratto con il privato per inadempienza e denunciare alla corte dei conti tutti gli amministratori che hanno permesso che si giungesse a questa ennesima , incredibile tragedia della pubblica amministrazione.

Chiediamo che la presente,venga inserita nel prossimo ordine del giorno del Consiglio comunale.

Il gruppo consigliare Tutti per Narni

Narni 22/10/2012

Ordine del Giorno approvato dal Consiglio Comunale di Narni nel corso della seduta del 28 novembre 2013.


Il consiglio comunale                               
Dopo ampia discussione sul tema del servizio Idrico integrato, denuncia una serie di disfunzioni nella gestione dell’ambito che si caratterizza sempre più per i ritardi degli interventi manutentivi e delle riparazioni, con spreco di risorsa idrica inaccettabile  facendo registrare uno scostamento negativo dagli standard previsti nella carta di servizio e nel regolamento comunale sui ripristini.

Lo stesso servizio di call center, mostra limiti notevoli nel fornire adeguate informazioni e nel dare risposta ai numerosi cittadini che chiamano per inoltrare richieste, reclami e segnalazioni.

Tali problematiche e altre che stanno diventando sempre più frequenti, discendono dalla scarsezza di risorse ma soprattutto, da una struttura di governance ridondante e disarticolata.

Sulla base di quanto sopra, per affrontare e risolvere le problematiche esistenti, si rende necessaria in primo luogo la semplificazione dei soggetti operativi che, da tre dovrebbero passare a uno, sul modello del sistema dei rifiuti.

La riduzione dei livelli di governance, oltre a produrre un risparmio sotto il profilo organizzativo e la diminuzione delle inefficienze, comporterebbe anche un taglio dei consigli di amministrazione, ciò comprimerebbe  la spesa e conseguentemente i costi in bolletta anche in considerazione del fatto che, allo stato attuale, ci troviamo al 25' posto nella classifica nazionale tra le località che pagano la tariffa più cara.

Fermo restando quanto sopra esposto, il Consiglio Comunale di Narni prende atto positivamente degli interventi programmati riguardanti le varie problematiche aperte nel territorio, sui quali la giunta ha concordato con il SII, nel mese di ottobre, anche a seguito di precedenti intese attuate nell'ultimo anno, soluzioni positive da attuare nel breve periodo (vedi verbale allegato) .

Le problematiche già affrontate e indirizzate a soluzione riguardano le seguenti criticità :

1) Nuovo sistema idrico Sant’Urbano-Castelvecchio
2) Ristrutturazione serbatoio -Portecchia
3) Carenza idrica Loc. Selvantica
4) Depressurizzazione  ed eventuale bypass linea idrica Santa Maria della Quercia
5) Criticità rete idrica Cigliano
6) Carenza idrica Taizzano -Treie
7) Depurazione Guadamello Potabilità Acquedotto San Vito e Guadamello
8) Nuova fognatura Strada della Selva.

Il cambiamento dell’assetto operativo del sistema di gestione dell’idrico, consentirà di rafforzare in termini maggiormente positivi la realizzazione degli interventi relativi alle problematiche sopra esposte e potrà portare al trasferimento delle risorse economiche dall’emergenza agli interventi programmati, eliminando il trasporto dell’acqua con le autobotti e anche le condutture idriche a cielo aperto,
pertanto il Consiglio Comunale di Narni   
Impegna

il Sindaco e la Giunta Comunale, insieme alle forze politiche e civiche favorevoli al presente O.d.G., ad aprire nella sede propria della concertazione sulle politiche territoriali, cioè l'ATI 4, e nel  futuro “Auri” ( Ambito Unico Regionale Integrato ), oltreché nei Consigli Comunali dell’Ato, un serrato confronto su tali temi che comprenda anche criteri di gestione del servizio idrico legati al raggiungimento di obiettivi certi, in tempi appropriati e che leghi le dinamiche contrattuali a livello dirigenziale, in modo più stringente, ai risultati di efficienza e contenimento dei costi.


Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Dicembre 2013 09:48
 
« InizioPrec.12345678Succ.Fine »

Pagina 8 di 8